Nella striscia di negativi ritrovata nella “Valigia messicana” c’è uno scatto con cui Stein inquadra un manifesto della destra per le prossime elezioni, poi vinte dal Fronte Popolare. Il periodo in cui nasce il doppio ritratto corrisponde dunque a quello in cui Gerda e Capa hanno appena inaugurato i loro pseudonimi.